Pagine

Sala conferenze - Hotel Ala d'Oro

Via Matteotti, 56 - 48022 Lugo di Romagna - (Ravenna) - Italia
Per Informazioni : 0545 22388 - claudio@aladoro.it
Iscriviti alla newsletter di Caffè Letterario sul sito http://www.aladoro.it/

lunedì 27 ottobre 2014

Venerdì 31 ottobre - "CARLO LIZZANI e LUCIANO BIANCIARDI. LA VITA AGRA: UN LIBRO UN FILM"

Venerdì 31 ottobre, alle ore 21.00 nella Sala Conferenze dell’Hotel Ala d’Oro è in programma una serata speciale per il Caffè Letterario di Lugo. Si parlerà infatti di Cinema e Letteratura in una conferenza dal titolo: “Carlo Lizzani e Luciano Bianciardi. La vita agra; un libro, un film”. Scrittura e immagine: un matrimonio felice. A un anno dalla scomparsa del grande regista, letterato e storico del cinema Carlo Lizzani, ne parlano: Roberto Chiesi, responsabile Centro Studi Pier Paolo Pasolini della Cineteca di Bologna, e gli scrittori Francesco Lizzani, figlio del regista e Maria Jatosti, scrittrice e compagna di Luciano Bianciardi. Durante la serata sarranno proiettati alcuni brani del film “La vita agra”, (1964), diretto da Carlo Lizzani con Ugo Tognazzi e Giovanna Ralli.
“La vita agra” è il romanzo di maggior successo scritto da Luciano Bianciardi nel 1962. E’ un romanzo ampiamente autobiografico dove il protagonista lascia la provincia e con essa la moglie e il figlioletto per andare a vivere a Milano con l'intento iniziale di vendicare i minatori morti in un incidente causato dalla scarsa sicurezza sul lavoro. È ovvio il riferimento all'incidente alla miniera di Ribolla del 1954, in cui persero la vita 43 minatori. Al romanzo è ispirato il film “La vita agra” di Carlo Lizzani, con Ugo Tognazzi che interpreta il Bianciardi/protagonista.
«Oggi, a distanza, penso che sia stata proprio la lezione de “La vita agra” a farmi scegliere man mano – tra i tanti fatti di cronaca, di violenza che negli anni Settanta dilagavano sulle prime pagine dei giornali – quelli in cui riconoscevo con sempre maggiore chiarezza i tratti di una società che aveva preso a correre in modo via via più febbrile verso due traguardi: il consumo e il successo»
Carlo Lizzani "Il mio lungo viaggio nel secolo breve"

sabato 25 ottobre 2014

I lettori dei "Canti"

Ecco le immagini dei lettori "leopardiani" che ieri sera hanno partecipato alla maratona letteraria dedicata ai "Canti" di Giacomo Leopardi che si è svolta nel piccolo teatrino dell'Associazione Culturale Entelechia a Lugo. Hanno partecipato (in ordine di lettura):

Patrizia Randi  -  All'Italia - Palinodia al marchese Gino Capponi
Marco Sangiorgi  -  Bruto minore
Silvia Caranti  -  Ultimo canto di Saffo
Bruno Cimatti -  Il passero solitario
Giovanni Barberini  -  L'infinito - Amore e morte
Luciana Masironi  - La sera del dì di festa
Gianluigi Caravita  -  Alla luna
Massimo Berdondini  -  La vita solitaria
Evelina Tabanelli  -  Imitazione
Claudio Nostri  -  A Silvia  -  La ginestra
Gabriele Bersanetti  -  Le ricordanze  -  Aspasia
Carlo Pasi -  Canto notturno  -  Il tramonto della luna
Mimmo Della Corte  -  La quiete dopo la tempesta
Luisa Cristoferi  -  Il sabato del villaggio
Luigi Sebastiani  -  A se stesso
Rita Missiroli  -  Sopra il ritratto di una bella donna















martedì 21 ottobre 2014

Venerdì 24 ottobre - "CANTI" di GIACOMO LEOPARDI - Maratona letteraria al Caffè Letterario di Lugo

Proseguono al Caffè Letterario di Lugo, venerdì 24 ottobre, alle ore 20.30, presso la sede dell'Associazione Culturale "Entelechia” in via Quarantola 32 a Lugo, le letture collettive dei grandi classici con i "Canti" di Giacomo Leopardi.
Con questa raccolta poetica la poesia italiana tocca uno dei suoi punti più alti e significativi, oltrepassa i confini stessi della storia letteraria e diventa componente dell'educazione sentimentale di molte generazioni di lettori. Ma i "Canti" sono innanzi tutto un «libro», inventato e costruito nel tempo, raffinato nella tecnica, nello stile e nella lingua fino alla perfezione.
A partire dalle ore 20,30 e fino a notte, nel bellissimo cascinale di campagna dove ha sede “Entelechia”, diverse voci si alterneranno a leggere le liriche leopardiane più belle. I lettori che declameranno i versi immortali di Leopardi saranno scrittori, artisti, amici, collaboratori di "Entelechia" e del nostro Caffè Letterario.
«Hanno questo di proprio le opere di genio, che quando anche rappresentino al vivo la nullità delle cose, quando anche dimostrino evidentemente e facciano sentire l'inevitabile infelicità della vita, quando anche esprimano le piú terribili disperazioni, tuttavia ad un'anima grande che si trovi anche in uno stato di estremo abbattimento, disinganno, nullità, noia e scoraggimento della vita, o nelle piú acerbe e mortifere disgrazie (sia che appartengano alle alte e forti passioni, sia a qualunque altra cosa); servono sempre di consolazione, riaccendono l'entusiasmo, e non trattando né rappresentando altro che la morte, le rendono, almeno momentaneamente, quella vita che aveva perduta». Giacomo Leopardi

La serata con ERALDO BALDINI e la sua Romagna Tenebrosa...

Sala Conferenze dell’Hotel Ala d’Oro gremita con più di cento persone presenti per una serata dedicata a una Romagna tenebrosa popolata di streghe e di draghi… Ecco le immagini dell’incontro con lo scrittore romagnolo Eraldo Baldini che introdotto da Giuseppe Bellosi ha presentato ieri sera, lunedì 20 ottobre il suo saggio “Tenebrosa Romagna” edito da il Ponte Vecchio.








domenica 19 ottobre 2014

Lunedì 20 ottobre - ERALDO BALDINI al Caffè Letterario di Lugo

Lunedì 20 ottobre, alle ore 21.00, nella Sala Conferenze dell’Hotel Ala d’Oro lo scrittore romagnolo Eraldo Baldini, amico ormai di lunga data del nostro Caffè Letterario torna a Lugo per presentare il suo ultimo lavoro “Tenebrosa Romagna” edito da Il Ponte Vecchio. La serata, che sarà introdotta da Giuseppe Bellosi, si concluderà come d’abitudine col consueto brindisi finale offerto a tutti i presenti.
Sappiamo bene come gli orizzonti insieme tenebrosi e solari dell'immaginario collettivo rappresentino il grande deposito di ciò che siamo nelle profondità più remote dell'io: vi hanno spazio fiabe, credenze, miti, religioni, l'essenza più segreta dei singoli e delle comunità, capaci di svelare i sogni e le speranze, le angosce e i tremori, le attese e le cose bramate e più in generale una parte fondamentale della cultura popolare. Avviene così che streghe e folletti, draghi e lupi mannari, dèmoni e angeli, e caverne oscure e l'intrico di foreste tenebrose e la vastità di paludi perdute in chissà quale mare di nebbie costituiscano le lettere di un alfabeto utile a scrivere la nostra storia più profonda.
Scrittore noir, Eraldo Baldini, si specializza in Antropologia culturale ed Etnografia. Inizia a scrivere saggi in questo settore e approda alla narrativa negli anni '90. Nel 1991 vince il Myfest di Cattolica con il racconto Re carnevale. Scrive una lunga serie di romanzi, tra cui due per ragazzi: L'estate strana (edizioni EL, 1997) e; Le porte del tempo (Disney Avventura, 2001). La notorietà arriva con il romanzo Mal'aria (Frassinelli 1998, 2003), pubblicato anche in Francia, con cui vince il prestigioso premio "Fregene". Tra i suoi libri ricordiamo Come il lupo (Einaudi, 2006) con cui ha vinto il premio "Predazzo" 2006; Melma (Edizioni Ambiente, 2007), Quell'estate di sangue e di luna (Einaudi 2008) e “Nevicava sangue” (Einaudi 2013) presentato a Caffè Letterario nel gennaio scorso. 

giovedì 16 ottobre 2014

Venerdì 17 ottobre - "Festa del Liceo di Lugo VINTAGE"

Una serata goliardica fuori programma per Caffè Letterario. In occasione di LUGO VINTAGE 2014 che si svolgerà a Lugo dal 17 al 19 ottobre è in programma per la serata di venerdì 17 ottobre all'Hotel Ala d'Oro una grande "Festa del Liceo di Lugo Vintage"
Avete frequentato il Liceo di Lugo negli anni '70, '80, '90? E allora riformate le classi! Si fa festa con la musica che ha fatto ballare intere generazioni di studenti rigorosamente riproposte in "vinile" da DJ LORENZ (Lorenzo Guerra).
L'invito è per le ore 20,30 con una mega Aperi-Cena e poi si balla fino a notte... E' gradito l'abito d'epoca...
Vi invitiamo intanto a inviarci o pubblicare foto d'epoca di classi, feste, assemblee, professori, personaggi vari e quant'altro che verranno poi proiettate sullo schermo gigante durante la serata.